Il Palio dei Borgia festeggia 25 anni

Da ben 25 anni il Palio dei Borgia, anche detta la festa delle Contrade, è l’evento di punta delle festività nepesina, una tradizione antichissima e piena di fascino.

La manifestazione ha avuto luogo per la prima volta nel 1995 e vuole richiamare alla memoria la venuta a Nepi di Lucrezia Borgia, accompagnata dal padre Papa Alessandro VI: nel 1499 la bella nobildonna fu incoronata a Nepi e le vennero conferite le chiavi della città. In quell’occasione i nepesini si riunirono per festeggiare e brindare a un evento di così grande portata.

Originariamente chiamate cantine, le Contrade oggi richiamano migliaia di visitatori del circondario che si riuniscono per mangiare, bere e per celebrare quest’antica tradizione.

 

 

 

 

A sfidarsi sono quattro contrade (Santa Croce, Santa Maria,San Biagio e la Rocca), tra le quali è presente un’aspra rivalità. Corsa con il carretto e Palio finale dei Borgia sono alcuni dei tanti giochi medioevale, un tempo allestiti nella corte borgiana, che vengono riproposti davanti agli occhi stupiti degli spettatori.

Alla fine dello svolgimento di ogni gioco vengono assegnati dei punti alla contrada vincitrice, punti che si accumulano per concorrere al premio finale che consiste in un stendardo dipinto a mano e che cambia di anno in anno.

L’ elemento più caratteristico dell’evento è il grande corteo storico (nell’albo ufficiale del Lazio per le rievocazioni storiche) in cui decine di persone vestite a tema danno luogo ad una lunghissima sfilata in cui sono presenti tutte le contrade.

Grande è la partecipazione dei ragazzi che si immedesimano a tutto tondo nei personaggi storici da loro riprodotti.

Tutto ciò contribuisce a riprodurre l’atmosfera medioevale di un intero paese che, fiero delle proprie tradizioni, rivive ogni anno con immenso piacere questa festa.

di Danilo Mecarocci e Lorenzo Pasini

Precedente Al via “Liceale per un giorno”, due settimane di porte aperte ai Licei “U.Midossi” di Nepi Successivo SABATO 25 GENNAIO OPEN DAY AI LICEI DI NEPI